• 9 Ottobre 2014 /  Senza categoria

    Port-Vendres

    Otto-Rahn La corte di Lucifero italianoHo visto uscire dal porto un grande peschereccio diretto in Africa. C’erano molti Inglesi a bordo. Mi hanno detto qui che il clima della costa mediterranea francese non era più tanto dolce né tanto regolare come un tempo, e che le spiagge dell’Africa del Nord attiravano ora i turisti più di quelle del Rossiglione. Questo porto, situato ai piedi dei Pirenei orientali, è subentrato ad un insediamento antichissimo. Già i Fenici, che sfruttavano delle miniere d’oro nella montagna, vi avevano fondato un importante deposito. I Greci posero fine al loro dominio e li scacciarono dalla contrada… la città si chiamava un tempo Portus Veneris: “Il porto di Venere”. Io penso che siano esistiti, in tempi assai remoti, uomini simili ai Vichinghi che osarono avventurarsi sui mari.
    Continua a leggere

  • 27 Settembre 2014 /  Senza categoria

    La terra cava secondo Miguel SerranoPrima di iniziare ad esporre gli argomenti e le teorie di quelli che credono nella “Terra Cava”, è importante chiarire che in tutto questo vedo unicamente la ripetizione o “reincarnazione” di un’idea antichissima espressa in tutti i miti e le leggende più importanti dell’umanità, come andremo comprendendo e comprovando nel corso di questo lavoro. Gli “argomenti scientifici” che in seguito si riproducono non hanno maggiore importanza, anche quando sia di interesse darli a conoscere alla stregua di curiosità o di stravaganze. La verità di tutto questo la vedo nell’incarnazione di un Archetipo, considerato più nel senso platonico che in quello junghiano, in cui si sarebbe passato a “psicologizzare” qualcosa di provenienza abbastanza più strana e più “autonoma”. Come diretti e spinti da una forza irresistibile i miti prendono sempre la direzione “iperborea”, per così dire, si dirigono verso i poli e la resurrezione lì o ringiovanimento “apollineo” dell’Eroe solare. La “resurrezione” di Hitler prende nuovamente questa direzione polare e sotterranea.
    Continua a leggere

  • 19 Agosto 2014 /  Senza categoria

    Breve Biografia di Miguel Serrano

    Breve biografia con intervista di Miguel Serrano in italiano
    Miguel Serrano, nato a Santiago del Cile ( 10 settembre 1917 – 28 febbraio 2009 ) è stato un ambasciatore, diplomatico, filosofo, scrittore e mistico cileno. Miguel Serrano è il fondatore di quello che viene definito “hitlerismo esoterico”, un nuovo credo religioso che secondo l’autore permetterebbe a chi se ne fa seguace di trasformarsi da essere umano in eroe semi divino. Questa dottrina trova la sua prima esposizione ne “Il cordone dorato – Hitlerismo Esoterico”, un’opera composita che riunisce in sé influenze eterogenee di natura mistica, esoterica e mitologica, producendo tuttavia un amalgama logico ben strutturato e coerente al suo interno, non una mera giustapposizione acritica di idee “mitopoietiche” di diversa ispirazione.
    Continua a leggere

  • 1 Agosto 2014 /  Senza categoria

    Guido-von-List-Il-segreto-delle-runeTutto il misticismo della scienza runica di Wuotan viene raccontato nell’eddico “Carme dell’Altissimo” che descrive la morte sacrificale di Wuotan, e che ci ricorda il mistero del Golgotha in più di un aspetto. All’inizio il racconto presenta lo stesso Wotan che parla, dopo di che lo scaldo, che ha scritto il racconto, diventa il narratore termina la canzone. La canzone così inizia:

    Io so che da un albero al vento pendetti,
    per nove notti intere, ferito da una lancia e immolato a Odino,
    io stesso a me stesso
    su quell’albero che nessuno sa
    da quali radici nasca.
    Pane nessuno mi dette, né corno per bere;
    io giù guardai:
    raccolsi le rune, dolorante le presi:
    e giù caddi di là.

    Continua a leggere

  • 6 Luglio 2014 /  Senza categoria

    Helen-Petrovna-BlavatskyLa vita di H.P.B., come essa preferiva chiamarsi, fu quanto mai avventurosa. Finora furono pubblicate varie sue biografie nelle quali però si riscontravano lacune e contraddizioni anche perché essa non volle, per ragioni a lei note, rivelare i suoi rapporti con i Maestri occulti con i quali si era incontrata in varie parti del mondo e le vicende nelle quali fu implicata nello svolgimento delle missioni che le furono affidate. Comunque negli Archivi della S. T. di Adyar esiste il suo passaporto il quale documenta, anche se parzialmente, le date ed i paesi da lei visitati, inoltre sono state raccolte varie reminiscenze di persone le quali ebbero l’opportunità d’incontrarla nei diversi periodi della sua esistenza. Da tutti questi elementi si può ricostruire la biografia della “Sfinge del XIX Secolo”, come fu definita a suo tempo, da un giornalista americano.
    Continua a leggere

Il segreto delle Rune di Guido von List